Cimitero di prigionieri di guerra russi

Escursionisti Ciclisti Appassionati di storia e di turismo della memoria
10 min

Durante la Grande Guerra i soldati e i prigionieri di guerra deceduti furono sepolti in numerosi luoghi tra Trenta e Kranjska Gora. Nelle immediate vicinanze del rifugio Erjavčeva koča ci sono due luoghi con le tombe. A nord-est dal rifugio si trova un cimitero di piccole dimensioni dove, secondo il Registro dei beni culturali immobili sloveno furono sepolti 63 prigionieri militari russi, 3 tombe individuali si trovano a ovest del rifugio. Le odierne costruzioni tombali non hanno origine nella Grande Guerra, in quanto il cimitero fu ristrutturato all’inizio degli anni ʼ90 del XX secolo, inoltre non riflettono il reale numero di defunti sepolti né il numero delle tombe originali del cimitero dalle dimensioni più grandi.

Elenchi dei soldati caduti

Testo: Uroš Košir
Foto: Uroš Košir

Accesso e informazioni utili

Accesso

Venendo dal passo del Vršič in direzione di Kranjska Gora, noterete le tombe dei prigionieri di guerra russi sul lato destro della strada. Il primo si trova al centro di una staccionata di legno vicino al parcheggio del rifugio Erjavčeva koča, mentre il secondo cimitero è indicato da un cartello di legno e da un’alta croce di legno vicino al recinto ai margini della radura.

Informazioni

Center za obiskovalce Pot miru, Kobarid

(Centro visitatori “Walk of Peace”, Kobarid)

Gregorčičeva ulica 8

SI–5222 Kobarid

+386 5 389 0167, +386 31 586 296

turizem@potmiru.si, info.italy@thewalkofpeace.com

www.thewalkofpeace.com

 

TIC Kranjska Gora

Kolodvorska ulica 1c

SI–4280 Kranjska Gora

+386 4 580 94 40

info@kranjska-gora.eu

www.kranjska-gora.si

Escursionisti Ciclisti Appassionati di storia e di turismo della memoria
10 min

Durata della visita

10 min

Coordinate GPS

46.439886, 13.750167

Periodo consigliato

aprile‒novembre*

* Le visite in inverno dipendono dalle condizioni della neve nelle strade e della percorribilità della strada Trenta–Kranjska Gora.

Materiali promozionali

Interreg