Mostra permanente della Grande Guerra

Escursionisti Ciclisti Famiglie Appassionati di storia e di turismo della memoria Gruppi organizzati
1 h

Il piccolo comune di Forni Avoltri, situato poco distante dal confine con l’Austria, ospita nel museo etnografico “Cemout chi erin” (Come eravamo) una mostra permanente sulla Grande Guerra Mondiale in Alta Val Degano e sulle vicine cime Navagiust, Avanza, Chiadenis e valichi Volaia/Wolaya e Cacciatore. Di particolare interesse una raccolta di cartoline e fotografie che illustrano la vita dei soldati e il luogo di Forni Avoltri durante la guerra. Inoltre, nel museo si può osservare anche la ricostruzione del tunnel con i letti a castello, scoperto nel 2007 sul Monte Navagiust.

Foto: Museo Etnografico

Accesso e informazioni utili

Accesso

Provenendo dall’autostrada A23 Palmanova–Tarvisio/Trbiž/Tarvis, uscire al casello di Carnia. Percorrere la strada statale SS52 fino a Tolmezzo. Da Tolmezzo proseguire in direzione di Sappada sulla strada regionale SR355. Una volta raggiunta la località di Forni Avoltri, il Museo si trova al centro del paese.

Informazioni

Museo Etnografico “Cemout chi erin”
Corso Italia, 4
I‒33020 Forni Avoltri (UD)
+39 0433 72202
infoforniavoltri@libero.it
www.mostrapermanente-forniavoltri.it/forni-avoltri-nella-grande-guerra

Escursionisti Ciclisti Famiglie Appassionati di storia e di turismo della memoria Gruppi organizzati
1 h

Durata della visita

1 h

Coordinate GPS

46.585065, 12.776952

Periodo consigliato

giugno‒agosto

Materiali promozionali

Interreg