Monte Purgessimo/Karkoš

Escursionisti Famiglie
Media | 3 h

La resistenza delle truppe italiane sul monte Purgessimo/Karkoš (453 m) sopra Purgessimo sulla sponda sinistra del Natisone/Nadiža fu lunga e sanguinosa. Gli italiani distrussero il ponte nel paese di Ponte San Quirino/Muost per ritardare l’avanzata delle truppe imperiali. L’attacco al monte Purgessimo iniziò alle prime ore del mattino del 27 ottobre 1917. Da Azzida/Ažla e San Pietro al Natisone/Špietar, che erano stati occupati il 26 ottobre, l’esercito imperiale iniziò a sparare all’impazzata verso il monte difeso dalla Brigata Ferrara. Il bombardamento durò qualche ora e nel frattempo le pattuglie tedesche provarono ad avanzare fino ai piedi del monte. Occuparono il paese di Ponte San Quirino, da dove potevano sparare in modo più efficace sui reparti italiani. La battaglia durò fino alle ore 18.00, quando il monte Purgessimo fu conquistato e l’esercito austro-ungarico raggiunse in breve tempo Cividale del Friuli/Čedad, che era già in fiamme.

Testo: Giorgio Banchig
Foto: (1) PromoTurismoFVG; (2–5) Fundacija Poti miru

Accesso e informazioni utili

Accesso

Da Cividale del Friuli/Čedad percorrere la strada che va in direzione di Castelmonte/Stara gora, seguire a sinistra le indicazioni che portano verso il paese di Purgessimo/Prešnje. Individuata Via Roncuz parcheggiare lungo la strada (o presso il campo sportivo in Via Ugo Foscolo). Successivamente, sulla sinistra, si trovano le segnalazioni del sentiero per il castello di Gronumbergo ed il monte Purgessimo/Karkoš. Da qui si può iniziare la camminata sull’Anello di Purgessimo.

Informazioni

Centro visitatori “Walk of Peace”, SMO
Via Alpe Adria, 73
I–33049 San Pietro al Natisone (UD)
+39 0432 727490
isk.benecija@yahoo.it
https://www.smo-center.eu

Escursionisti Famiglie
Media | 3 h

Durata della visita

3 h

Coordinate GPS

46.104799, 13.486469

Altitudine

453 m

Periodo consigliato

marzo‒ottobre

Equipaggiamento

Scarpe e abbigliamento da trekking, cibo e bevande al sacco, bastoni da trekking

Materiali promozionali

Interreg