Monte Flondar

Escursionisti Appassionati di storia e di turismo della memoria Gruppi organizzati
Facile | 1.30–2 h

Degli originari casolari di Flondar, situati sull’altopiano a ovest dell’Ermada/Grmada, oggi non rimangono che poche tracce. Sono stati rasi al suolo dalle opposte artiglierie nel 1917, quando la località divenne teatro di combattimenti particolarmente importanti nell’Undicesima e nella Dodicesima Battaglia dell’Isonzo. Nello specifico, Flondar è diventato noto per i due contrattacchi sferrati dagli imperiali a inizio giugno e a inizio settembre del 1917 (visti come un presagio degli avvenimenti futuri), in cui infersero perdite importanti alle truppe italiane che avevano conquistato da poco tempo la posizione, e che dovettero ripiegare di alcune “determinanti” centinaia di metri.

Testo: Marco Pascoli
Foto: Schirra/Giraldi, PromoTurismoFVG

Accesso e informazioni utili

Accesso

Nel paesino di Medeazza/Medja vas (in comune di Duino Aurisina/Devin Nabrežina), all’inizio del borgo, si trova una vecchia fermata dell’autobus. Proseguire a sinistra lungo l’asfalto fino alla fine del paese. Da qui si prosegue su una strada bianca in direzione del Vallone di Brestovizza/Brestoviški dol. Ad un certo punto s’incontrerà un sentiero segnalato come Sentiero Schmid. Seguire fino alla cima più alta (Quota 147).
L’accesso è possibile anche dal paese di Comarie/Komarji.

Informazioni

IAT Monfalcone
Via Sant”Ambrogio, 21
I–34074 Monfalcone (GO)
+39 0481 282352
turismo@monfalcone.info
www.visitmonfalcone.it

Sistiana Info Point
Sistiana, 56/B
I–34011 Duino-Aurisina (TS)
+39 040 299166
info.sistiana@promoturismo.fvg.it
www.turismofvg.it

Escursionisti Appassionati di storia e di turismo della memoria Gruppi organizzati
Facile | 1.30–2 h

Durata della visita

1.30–2 h

Coordinate GPS

45.808014, 13.595682

Altitudine

147 m

Periodo consigliato

gennaio‒dicembre

Equipaggiamento

Scarpe e abbigliamento da trekking, cibo e bevande al sacco, bastoni da trekking

Materiali promozionali

Interreg