Monumento nell’ex cimitero militare italiano

Escursionisti Appassionati di storia e di turismo della memoria
15 min

L’ex cimitero militare italiano di Avče (Auzza) fu costruito durante l’Undicesima Battaglia dell’Isonzo (in agosto e settembre 1917), dal 1919 al 1921 il cimitero fu ampliato e risistemato. Fu denominato con il nome del capitano Ottavio Caiazzo, il quale morì negli ultimi giorni dell’ottobre nel 1917. Nel cimitero furono sepolti 2909 soldati italiani, di cui 1021 l’identità fu nota, resta ignota invece l’identità di 1888 soldati. Il cimitero fu abolito ufficialmente il 3 ottobre 1934, i resti mortali furono trasferiti all’ossario italiano di Oslavia/Oslavje. Nel sito dove si trovava l’ex cimitero militare italiano oggi è rimasto solamente il monumento centrale, protetto come monumento di importanza locale.

 Foto: Fundacija Poti miru

Accesso e informazioni utili

Accesso

Nel centro di Kanal svoltare in direzione Kal nad Kanalom e proseguire per la strada intrapresa. Continuare attraverso il villaggio di Bodrež per poi giungere ad Avče, dove bisogna tenersi alla destra. Segiure il cartello di indicazione con la scritta Spomenik prve svetovne vojne (Monumento della Grande Guerra), che, nel centro del villaggio, vi porta a destra, all’intersezione successiva continuare dritto, poi ancora girare a destra. Il monumento si trova sopra la strada.

Informazioni

Center za obiskovalce Pot miru, Kobarid

(Centro visitatori “Walk of Peace”, Kobarid)

Gregorčičeva ulica 8

SI–5222 Kobarid

+386 5 389 0167, +386 31 586 296

turizem@potmiru.si, info.italy@thewalkofpeace.com

www.thewalkofpeace.com

 

TIC Kanal

Pionirska ulica 2

SI–5213 Kanal

+386 5 398 12 13

tic.kanal@siol.net

www.tic-kanal.si

Escursionisti Appassionati di storia e di turismo della memoria
15 min

Durata della visita

15 min

Coordinate GPS

46.098158, 13.682869

Altitudine

151 m

Periodo consigliato

gennaio‒dicembre

Equipaggiamento

Scarpe da trekking

Materiali promozionali

Interreg