Collezione privata Stol

Escursionisti Ciclisti Famiglie Appassionati di storia e di turismo della memoria Gruppi organizzati
1 h

Gli inizi della collezione fondata da Zdravko Marcola risalgono al 1999. Oggi essa custodisce circa 1500 oggetti. Allʼinizio il fondatore collezionava soprattutto oggetti bellici risalenti alla Grande Guerra. Ancor oggi questi ultimi rappresentano la maggior parte del materiale. In seguito la raccolta fu arricchita con strumenti e attrezzi usati dai contadini, dai calzolai e dai falegnami e con altri oggetti di uso quotidiano. La maggior parte del materiale esposto proviene dai luoghi vicini alle zone di battaglia e dallʼarea del Breginjski kot. Alcuni oggetti etnologici sono frutto di donazioni, oppure fanno parte dellʼeredità di famiglia. Il museo è allestito in un edificio costruito accanto alla casa del proprietario. Sebbene la collezione per numero di oggetti esposti non sia delle maggiori, vanta alcune specificità e rarità. Essa è interessante soprattutto per gli appassionati e gli studiosi dei reperti della Grande Guerra, che avranno l’occasione di ammirare alcuni rari esemplari di armi e piccoli oggetti personali dei combattenti sul fronte dellʼIsonzo.

Testo: L’eredità culturale fra Alpi e Carso, Guida alle collezioni, ZRC SAZU, Ljubljana, 2015, pag. 83.
Foto: Fundacija Poti miru

Accesso e informazioni utili

Accesso

Da Kobarid (Caporetto) dirigersi in direzione dell’Italia e nel paese di Staro selo alla rotonda svoltare per Breginj. Seguire la strada fino al paese di Breginj. Subito dopo l’insegna con il nome del paese svoltare a destra. La collezione privata si trova sul lato sinistro.

Informazioni

Zdravko Marcola
Breginj 5
SI‒5223 Breginj
+386 41 459 219

La visita della collezione è possibile con precedente preavviso.

Escursionisti Ciclisti Famiglie Appassionati di storia e di turismo della memoria Gruppi organizzati
1 h

Durata della visita

1 h

Coordinate GPS

46.261407, 13.430931

Periodo consigliato

gennaio‒dicembre

Materiali promozionali

Interreg