Monte Batognica

Escursionisti Appassionati di storia e di turismo della memoria Gruppi organizzati
Impegnativa | 6–8 h

Durante la Grande Guerra il monte Krn (Monte Nero) fu una delle vette più consolidate della Valle del fiume Soča (Isonzo). Come monte più alto del massiccio era considerato un buon punto strategico panoramico. Una delle cime sulle quali è stato versato maggior sangue è anche la vicina Batognica (Monte Rosso). Le prime linee del fronte di entrambi gli eserciti erano distanti appena alcune decine di metri. Nel 1917 qui ebbe luogo una guerra di mine, conclusa il 24 ottobre con il minamento austro-ungarico delle postazioni italiane, la presa della montagna e lo sfondamento verso Kobarid (Caporetto). Ancora oggi in cima alla Batognica sono visibili dei crateri causati dalle esplosioni. Sul versante occidentale del monte sono ben conservate le scalinate in pietra e la lapide commemorativa italiana con una scritta in latino.

Foto: (1, 2) Tanja Gorjan, Fundacija Poti miru; (3) Simon Kovačič, Fundacija Poti miru; (4) Matevž Lenarčič, Aerovizija, Fundacija Poti miru

Accesso e informazioni utili

Accesso

Malga Kuhinja‒Monte Batognica 3.30 h

Malga Kuhinja‒Malga Leskovca‒Lago di Lužnica‒Monte Batognica 4‒4.30 h

Informazioni

Info središče čezmejne Ekoregije Julijske Alpe

(Centro visite dell’Ecoregione transfrontaliera delle Alpi Giulie)

Na Logu v Trenti

SI–5232 Soča

+386 5 388 93 30

dom-tnp.trenta@tnp.gov.si

https://www.tnp.si

 

TIC Kobarid

Trg svobode 16

SI–5222 Kobarid

+386 5 380 04 90

info.kobarid@dolina-soce.si

www.soca-valley.com

Escursionisti Appassionati di storia e di turismo della memoria Gruppi organizzati
Impegnativa | 6–8 h

Durata della visita

6–8 h

Coordinate GPS

46.263235, 13.66843

Altitudine

2164 m

Periodo consigliato

maggio‒ottobre

Equipaggiamento

Scarpe e abbigliamento da trekking, cibo e bevande al sacco, bastoni da trekking

Materiali promozionali

Interreg