Tappa K-B 3

Ukanc–Bohinjska Bistrica

Escursionisti Famiglie Appassionati di storia e di turismo della memoria
Facile

Il ramo di Walk of Peace dell’area di Bohinj scorre lungo il cosiddetto sentiero tematico Retrovie di rifornimento per il campo di battaglia del Krn (Monte Nero). Questa tappa collega punti d’interesse che rappresentano una parte importante nel racconto di Bohinj come retrovia del fronte dell’Isonzo.
Da Ukanc seguite la strada asfaltata locale attraverso questo abitato sparso di case vacanza fino all’incrocio presso il camping sotto la stazione inferiore della funivia Vogel. Qui vi dirigete sulla strada principale in direzione di Savica fino al cimitero militare della Grande Guerra di Ukanc. Nel cimitero nel bosco sopra la strada ci sono 282 tombe contrassegnate, con croci di legno; ci sono alcuni soldati ignoti e prigionieri di guerra, e una vittima civile. In alcune tombe sono sepolti due soldati. In mezzo al cimitero si trova una cappella di legno e un monumento in pietra. Da qui in poi Walk of Peace prosegue per il sentiero per passeggiate lungo la riva meridionale del lago di Bohinj. Segue più o meno il tracciato dove al tempo della Grande Guerra correva una ferrovia a scartamento ridotto per gli approvvigionamenti. Per via delle insaziabili necessità del campo di battaglia isontino, da Bohinjska Bistrica a Ukanc fecero passare una ferrovia a scartamento ridotto. I vagoni con l’equipaggiamento erano dapprima trainati da cavalli, tuttavia la guerra pretese un tributo notevole anche da loro e non fu possibile soddisfare le aumentate necessità senza elettrificare la linea, perciò collocarono una centrale elettrica sul fiume Savica e elettrificarono la linea già nel 1917. Da Ukanc al fronte, soprattutto ad opera di prigionieri russi, fu disposto un ramificato sistema di teleferiche e percorsi, con cui l’equipaggiamento veniva costantemente trasportato per i monti intorno a Bohinj. A Ribčev Laz, nelle immediate vicinanze del lago di Bohinj, nel parco vicino al plastico del Triglav creato poco dopo la fine della Grande Guerra dal pittore Valentin Hodnik, passeggiate attraverso la parte più turistica dell’abitato. Proseguite il tragitto per il tratto di Walk of Peace che coincide con la 7a tappa del sentiero escursionistico a lunga percorrenza Juliana Trail. Questo conduce attraverso Ribčev Laz, va attraverso il bosco e lungo le case vacanze sopra al paese di Polje e attraversa i pendii erbosi di Dobrava fino a Bohinjska Bistrica. Bohinjska Bistrica è in qualche modo il centro dell’eredità della Grande Guerra a Bohinj, che possiamo scoprire nella maggior misura nel Museo di Tomaž Godec, che dispone della mostra stabile Bohinj e i suoi abitanti 1914–1918, dove si possono visionare più di 500 oggetti da museo autentici dal campo di battaglia isontino, con enfasi sulle retrovie di rifornimento del fronte dell’Isonzo di quest’area e sulla vita di allora a Bohinj, che era completamente subordinata al fronte e alla guerra. Inoltre nell’abitato c’è una serie di edifici, dove si trovavano comandi militari, ospedali da campo e umili edifici abitativi riadattati, ma chiamati ancora oggi baracche. Giusto sopra Bohinjska Bistrica si trova il cimitero militare di Rebro, dove sono contrassegnate 285 tombe. Basandosi sui cognomi, la maggior parte dei sepolti sono ungheresi, polacchi ed ucraini. Nel cimitero si trova anche un monumento in pietra. Da Rebro scendete per il sentiero segnato passando per le baracche e proseguendo fino alla stazione ferroviaria, dove si conclude la tappa K-B 3 di Walk of Peace. Proprio la ferrovia di Bohinj, costruita un decennio scarso prima dell’inizio della Grande Guerra, svolse un ruolo chiave per il rifornimento del campo di battaglia. Infatti a Bohinj giungevano enormi quantità di scorte militari, armi e equipaggiamento. Soldati, feriti e prigionieri si ammassavano nella valle in entrambe le direzioni. Bohinj divenne un enorme centro logistico con magazzini, ospedali, caserme, cimiteri, ciò è stato in buona parte reso possibile proprio dalla ferrovia.

Testo: Martin Šolar, Kobariški muzej
Foto: (1, 4) Mitja Sodja, Turizem Bohinj; (2, 3) Mojca Odar, Turizem Bohinj; (5) Fundacija Poti miru; (6) Simon Kovačič, Fundacija Poti miru

Consiglio

Sul tragitto a fianco al lago vi accompagneranno imponenti panorami sul lago di Bohinj e i monti circostanti. A Ukanc, sulla parte nordoccidentale del lago, si trova la tomba dei prigionieri di guerra russi, che furono fucilati per un tentativo di fuga. Vicino alla semplice tomba con una croce ortodossa è stata collocato un cartello informativo in sloveno, inglese e russo.
Sopra al lago, dall’imponente Vogel, al quale porta una funivia, si apre una vista magnifica. D’estate è un paradiso per gli escursionisti, d’inverno per gli sciatori.
A Ribčev Laz, nelle immediate vicinanze del lago, raccomandiamo la visita della chiesa di Giovanni Battista e del monumento a quattro uomini coraggiosi, i primi a scalare l’imponente monte sloveno Triglav (Monte Tricorno).

Accesso e informazioni utili

Accesso

Trasporto pubblico:

Linee dell’autobus estive:
Bohinjska Bistrica–Bohinjsko jezero–Ukanc–Savica (19. giugno–26. settembre)

Linee dell’autobus regolari:
Bled–Bohinjska Bistrica
Collegamenti ferroviari:
Jesenice–Bohinjska Bistrica–Most na Soči–Nova Gorica
Parcheggio (punto di partenza e d’arrivo della tappa):
Partenza: parcheggio a pagamento vicino al lago di fronte al camping (sull’incrocio, dove si svolta per Vogel) oppure presso il rifugio Koča pri Savici
Arrivo: presso la stazione ferroviaria di Bohinjska Bistrica

Informazioni

Center za obiskovalce Pot miru, Kobarid
(Centro visitatori “Walk of Peace”, Kobarid)
Gregorčičeva ulica 8
SI–5222 Kobarid
+386 5 389 0167, +386 31 586 296
turizem@potmiru.si, info.italy@thewalkofpeace.com
www.thewalkofpeace.com
TIC Bohinj
Ribčev Laz 48
SI–4265 Bohinjsko jezero
+386 4 574 60 10
info@bohinj-info.comwww.bohinj-info.com
Center TNP Bohinj
(Centro del Parco nazionale del Triglav a Bohinj)
Stara Fužina 38
SI–4265 Bohinjsko jezero
+386 4 57 80 245
info.bohinjka@tnp.gov.siwww.bohinj.si

Escursionisti Famiglie Appassionati di storia e di turismo della memoria
Facile

Coordinate GPS

Partenza: 46.279881, 13.829325
Arrivo: 46.274241, 13.958916

Lunghezza

14,2 km

Ascesa

200 m

Discesa

220 m

Periodo consigliato

gennaio‒dicembre

Equipaggiamento

Scarpe e abbigliamento da trekking, cibo e bevande al sacco, torcia elettrica, bastoni da trekking

Materiali promozionali

Interreg