Tappa K-B 1

Mountain Hut Kuhinja–Hut by the Krn Lakes

Escursionisti Appassionati di storia e di turismo della memoria
Molto impegnativa

Il punto di partenza della tappa K-B 1 di Walk of Peace dalle Alpi all’Adriatico si trova sul parcheggio presso la malga Kuhinja, da dove vi dirigete per uno stretto sentiero fino al vicino rifugio alpino. Presso il rifugio svoltate verso nord e dirigetevi in ripida salita attraverso i pascoli per un sentiero alpino segnato. La cima del Krn (Monte Nero), la vostra prima meta, si trova per tutto il tempo in alto immediatamente sopra a voi. Il sentiero, che porta alla malga Zaslap, attraversa più volte la strada d’accesso ai pascoli di montagna. Sopra alla malga Zaslap un ripido sentiero vi porta sempre in salita fino alla sella dietro a Kožljak. Da qui in poi salite per una mulattiera ai bordi della cosiddetta Krnska plošča (lastra del Krn) fino al rifugio Gomiščkovo zavetišče appena sotto alla cima del Krn (Monte Nero). Questa fu occupata dall’esercito italiano già poco dopo l’inizio degli scontri sul campo di battaglia isontino. Per poter coordinare più facilmente gli attacchi alla catena del Krn, il 29 maggio 1915 gli italiani trasferirono il comando a Drežnica (Dresenza). L’importanza strategica del Krn stava soprattutto nel fatto che gli assalitori volevano avanzare nella Valle del fiume Tolminka e così arrivare alle spalle delle unità austro-ungariche che difendevano la testa di ponte di Tolmino. Il Krn fu conquistato dagli alpini del battaglione Exilles, che lo conservarono in mano propria assieme alla parte occidentale della Batognica (Monte Rosso) fino alla Dodicesima Battaglia dell’Isonzo. Dalla cima del Krn, dove è ancora possibile vedere caverne e resti di filo spinato, seguite il sentiero alpino che porta, lungo il crinale e appena al di sotto, a Krnska škrbina. Da Krnska škrbina salite sulla Batognica in direzione est per il sentiero fortificato e la scalinata scolpita nella roccia. La cima della Batognica era fortificata con trincee e caverne per l’artiglieria, ancora oggi molto ben visibili. Questo era il teatro di aspri scontri nel carso d’alta montagna. Su questo monte le posizioni delle armate in guerra erano distanti solo pochi metri. Gli scontri terminarono con una guerra di mina, durante la quale esplosero 4100 chilogrammi di esplosivi. Le conseguenze sono visibili ancora oggi sotto forma di quattro grandi crateri. Dalla cima calatevi per il sentiero alpino fino alla sella Prag (Batogniško sedlo), che si trova sotto l’imponente Vrh nad Peski. Da qui scendete attraverso ghiaioni al piano roccioso carsico V Laštah e qui prendete il sentiero alpino per il lago del Krn (Monte Nero).
Se invece non desiderate salire sulla Batognica, da Krnska škrbina, tra il Krn e la Batognica, dove potete ancora osservare i resti di un cannone italiano, scendete direttamente in direzione nordovest verso il lago del Krn. Sotto l’ammasso della cima della Batognica il terreno diventa più pianeggiante, attraversate il piano roccioso carsico V Laštah, la malga Polje e raggiungete il lago del Krn, il più grande tra tutti i laghi nelle Alpi Giulie. Per il sentiero attraverso i ghiaioni sul lato orientale raggiungete il lato nord del lago, dove ogni autunno a novembre ha luogo una commemorazione in ricordo della fine della Grande Guerra. Dal lago vi aspetta ancora una breve salita e quindi la discesa verso la malga Duplje con i resti di un cimitero presso la croce ungherese. Fino alla fine della tappa presso la Koča pri Krnskih jezerih (rifugio presso i laghi del Krn) mancano solo alcuni minuti di cammino.

Testo: Martin Šolar, Kobariški muzej
Foto: (1) Jošt Gantar, Turizem Dolina Soče; (2) Turizem Dolina Soče, (3) Matevž Lenarčič, Fundacija Poti miru; (4, 5) Tanja Gorjan, Fundacija Poti miru; (6) Aleš Zdešar, Dom Trenta

Consiglio

Rifugi alpini lungo il percorso:
– rifugio Koča na planini Kuhinja (aperto da giugno a ottobre)
– rifugio Gomiščkovo zavetišče na Krnu (aperto da giugno a ottobre)
– rifugio Koča pri Krnskih jezerih (aperto da giugno a ottobre)

Accesso e informazioni utili

Accesso

Trasporto pubblico:

Linee dell’autobus estive:
Most na Soči‒Tolmin‒Kobarid
Kobarid‒malga Kuhinja‒Kobarid (Hop on-Hop off)
Bovec‒Lepena–Bovec (Hop on-Hop off)

Linee dell’autobus regolari:
Tolmin‒Kobarid

Parcheggio (punto di partenza e d’arrivo della tappa):
Partenza: parcheggio sopra al paese Krn
Arrivo: /

Informazioni

Center za obiskovalce Pot miru, Kobarid
(Centro visitatori “Walk of Peace”, Kobarid)
Gregorčičeva ulica 8
SI–5222 Kobarid
+386 5 389 0167, +386 31 586 296
turizem@potmiru.si, info.italy@thewalkofpeace.com
www.thewalkofpeace.com
TIC Kobarid
Trg svobode 16
SI–5222 Kobarid
+386 5 380 04 90
info.kobarid@dolina-soce.siwww.soca-valley.com
Info središče čezmejne Ekoregije Julijske Alpe
(Centro visite dell’Ecoregione transfrontaliera delle Alpi Giulie)
Na Logu v Trenti
SI–5232 Soča
+386 5 388 93 30
dom-tnp.trenta@tnp.gov.sihttps://www.tnp.si

Escursionisti Appassionati di storia e di turismo della memoria
Molto impegnativa

Coordinate GPS

Partenza: 46.241408, 13.659985
Arrivo: 46.288644, 13.696098

Lunghezza

11,9 km

Ascesa

1340 m

Discesa

940 m

Periodo consigliato

maggio‒novembre

Equipaggiamento

Scarpe e abbigliamento da trekking, cibo e bevande al sacco, torcia elettrica, bastoni da trekking

Materiali promozionali

Interreg