Resti di una teleferica

Escursionisti Appassionati di storia e di turismo della memoria
Media | 2 h

Alla fine del 1915 fu costruita una funivia di consegna, che aveva una stazione di partenza a Kranjska Gora, da dove saliva a Vršič, scendeva poi nella Valle di Trenta e proseguiva fino a Črča. Nellautunno del 1917, iniziarono a costruire la linea funiviaria fino all’odierna di Kal-Koritnica. I blocchi di cemento del belvedere di Šupca sono i resti di questa funivia.

La funivia fu un’ulteriore via di trasporto per il rifornimento di unità della 10a Armata austro-ungarica nelle montagne del Krn (Monte Nero) e fu l’unico percorso disponibile in inverno quando c’era molta neve e sulla nuova strada del Vršič il traffico non era possibile.

Nella primavera del 1916 una grossa valanga bloccò la strada e la funivia, che dovettero essere spostate verso est. La funivia era divisa in sezioni lunghe fino a 2,5 chilometri. Ogni sezione aveva un motore con 20-35 cavalli e il dislivello di ogni sezione non poteva superare i 350 metri. Il cavo d’acciaio traente e portante al contempo funzionava ad una velocità di 1,5 m/s. Le cabine per trasporto merci, che potevano trasportare fino a 100 chilogrammi di carico, lo afferravano con una pinza automatica. La capacità giornaliera della funivia a 16 ore di funzionamento in condizioni normali era di 250 tonnellate. In caso di vento forte la funivia non funzionava. Nella sezione più ripida nel tratto sud di Vršič dovettero utilizzare un diverso tipo di funivia con una capacità di trasporto ridotta.

La funivia di Vršič, oltre a provvedere all’approvvigionamento durante l’inverno, svolse un ruolo molto importante nella consegna del materiale militare per la Dodicesima Battaglia dellIsonzo dellottobre 1917, in cui le unità della 14a Armata tedesca sfondarono il fronte e spinsero gli italiani verso il fiume Piave.

Fonte: Tabella informativa del Parco Nazionale del Triglav a  Šupca
Foto: (1–3) Fundacija Poti miru, (4) Dom Trenta

Accesso e informazioni utili

Accesso

Dal rifugio Koča pri izviru Soče seguire la segnaletica Pot miru e Alpe Adria Trail in direzione del Passo del Vršič. I resti della funivia merci si trovano sopra il sentiero a qualche chilometro dal rifugio e sono visibili anche dal belvedere di Šupca, il quale si trova lungo la strada che della Valle di Trenta conduce al Passo del Vršič.

Informazioni

Center za obiskovalce Pot miru, Kobarid

(Centro visitatori “Walk of Peace”, Kobarid)

Gregorčičeva ulica 8

SI–5222 Kobarid

+386 5 389 0167, +386 31 586 296

turizem@potmiru.si, info.italy@thewalkofpeace.com

www.thewalkofpeace.com

Escursionisti Appassionati di storia e di turismo della memoria
Media | 2 h

Durata della visita

2 h

Coordinate GPS

46.413016, 13.734155

Altitudine

1250 m

Periodo consigliato

aprile‒novembre, dicembre‒marzo*

* In inverno, informarsi sulle condizioni del terreno.

Equipaggiamento

Scarpe e abbigliamento da trekking, cibo e bevande al sacco, bastoni da trekking

Materiali promozionali

Interreg