Forte San Felice

Escursionisti Ciclisti Famiglie Appassionati di storia e di turismo della memoria Gruppi organizzati
1 h

Costruito a partire dal 1538, nel quadro del potenziamento del sistema fortificato sulle bocche da porto, ancora nel 1806, secondo il piano di difesa francese, era oggetto di alcuni lavori di miglioramento e potenziamento. Altre opere di restauro si intrapresero tra il 1831 e il 1848; vennero sistemati soprattutto i terrapieni. Nel 1856 furono costruite le fornaci per arroventare i proiettili d’artiglieria. Durante la Grande Guerra il forte fu destinato a ospitare postazioni di artiglieria con compito contraereo e antisilurante. In tempi moderni il forte fu presidiato dalla Marina Militare Italiana, e fu poi abbandonato; è ora oggetto di iniziative che mirano a una sua nuova e più ampia valorizzazione.

Testo: Regione del Veneto
Foto: Comune di Chioggia

Accesso e informazioni utili

Accesso

Da Marghera prendere la SS309 in direzione Chioggia. Lasciare la SS309 e seguire le indicazioni per Sottomarina. Percorrere Viale Mediterraneo fino alla fine del viale e svoltare in Lungomare Adriatico. Infine svoltare in Via S. Felice. All’inizio di Via S. Felice c’è un parcheggio. Lasciare lì l’auto e proseguire a piedi per altri 550 metri.

Informazioni

Ufficio IAT del Comune di Chioggia
Campo Marconi, 1
I–30015 Chioggia (VE)
+39 041 403 652
ufficio.iat@chioggia.org

Fort San Felice
Via San Felice
I–30015 Chioggia
info@comitatofortesanfelice.it
http://www.comitatofortesanfelice.it/

Escursionisti Ciclisti Famiglie Appassionati di storia e di turismo della memoria Gruppi organizzati
1 h

Durata della visita

1 h

Coordinate GPS

45.230015, 12.290129

Periodo consigliato

gennaio‒dicembre

Materiali promozionali

Interreg